Posted: 25 Jun. 2020 4 minuti Tempo di lettura

Finance function in the “new normal”

From challenges to opportunities in the Financial Services Industry after COVID-19

La diffusione del COVID-19 ha fortemente influenzato l’economia globale, inclusa l’industria dei Financial Services, accelerando la necessità di una profonda innovazione in ogni ambito.

Contrariamente a quanto accaduto durante la grande crisi finanziaria del 2008, oggi le Istituzioni Finanziarie non sono la fonte del problema e sono invece chiamate a giocare un ruolo cruciale per una rapida ed efficacie ripresa dell’economia. Devono dunque farsi trovare ”in salute”, perseguendo il ruolo sociale che le vede protagoniste e catalizzatrici della ripresa, al fine di sopperire alle esigenze di lending e sfruttare al meglio gli aiuti concessi tramite le recenti normative (e.g. Cura Italia).

È in tale contesto che i CFO svolgono un ruolo centrale, dovendo combinare le esigenze di continuità del business con il sempre più urgente bisogno di incrementare l’efficienza della Finance function, attraversando le fasi di respond e recover per tendere verso una fase di thrive maggiormente lungimirante e di lungo periodo. Saranno, infatti, i CFO coloro che dovranno delineare per primi i modelli organizzativi "agili", valutando nuovi investimenti a sostegno della Digital Transformation così da poter influenzare positivamente tutte le componenti di performance, prosperando nel "new normal”.

È possibile individuare alcune linee guida che, combinate con tecnologie digitali e nuove forme di organizzazione del lavoro, diventano fondamentali per il costante efficientamento della Finance function: i) ottimizzazione dei processi di Finance Closing con miglioramento della governance e del framework di reporting; ii) adozione di nuovi modelli di pianificazione e previsione basati su scenari che combinino nuove e  molteplici prospettive esogene ed endogene; iii) review dei programmi di gestione dei costi per ri-prioritizzare gli investimenti e le spese in conto capitale; iv) gestione del capitale circolante e della liquidità, puntando a predisporre strategie che possano coprire i rischi e le esposizioni delle istituzioni di mercato alla volatilità connessa ai periodi di crisi.

La nuova era del post Covid-19 ha affiancato a questi obiettivi primari la necessità di sfruttare le potenzialità del digitale e fare leva sui talenti per accelerare crescita e competitività. Nuovi strumenti diretti al miglioramento della gestione dei dati equivalgono a una rinnovata efficienza finanziaria e ad innovativi modelli di business con un impatto positivo su tutti i componenti della performance.

Scarica il report

From challenges to opportunities in the Financial Services Industry after COVID-19

Scopri di più sull'autore

Luigi Mastrangelo

Luigi Mastrangelo

DCM Finance & Performance Offering Leader

Luigi Mastrangelo è Finance & Performance Offering Leader per Deloitte Central Mediterranean. Durante la sua carriera ha guidato programmi strategici di trasformazione per i principali gruppi bancari italiani ed internazionali. Tra le principali iniziative, si è occupato di numerosi progetti in ambito Finance Strategy e Business Finance (in particolare in ambito Performance Measurement). Negli ultimi anni, ha gestito progetti di Finance Transformation con lo scopo di integrare le aree CRO/CFO, sviluppando e consolidando conoscenze verticali legate a tematiche treasury, accounting, ALM & FTP, Capital management e Planning. Questo percorso gli ha permesso inoltre di lavorare con le più recenti tecnologie, come ad esempio i Big Data, Cloud e tutte le tecnologie di Digitalizzazione che abilitano la Digital Finance.