Posted: 13 Nov. 2020 4 minuti Tempo di lettura

Innovazione, leva competitiva fondamentale per il nostro Paese e chiave di volta nel cambiamento

La crescita dei contagi, le nuove restrizioni, i timori di un altro possibile lockdown. Il clima di incertezza che accompagna la nostra quotidianità si riverbera sulla vita di noi tutti e anche sul futuro dell’economia globale, soggetta a un nuovo pesante shock dopo quello primaverile. È di primaria importanza fronteggiare l’emergenza, ma allo stesso tempo elaborare un progetto comune che promuova una crescita sostenibile, la digitalizzazione e un nuovo benessere sociale attraverso investimenti sia pubblici sia privati. Uno dei pilastri in questo percorso è rappresentato dall’innovazione, leva competitiva fondamentale per il nostro Paese. Una vera e propria chiave di volta, come emerso durante il Deloitte Innovation Summit 2020, per governare il cambiamento che stiamo attraversando e indirizzarlo verso crescita e sviluppo.

Più che mai in questa fase, come dichiarato dal governatore della Banca d’Italia, Ignazio Visco, “è necessario attuare misure dirette a rimuovere gli ostacoli che frenano l'innovazione del Paese” ed è un appello che accolgo con favore perché in questa precisa fase storica servono investimenti integrati su fronti diversi, dalle attività produttive alle infrastrutture digitali dell’intero Paese, passando per ricerca e sviluppo, un binomio indispensabile per una transizione completa verso la Quarta Rivoluzione Industriale

Per massimizzare il suo potenziale l’innovazione deve però sposare i bisogni dei cittadini, deve diventare la regola e non l’eccezione, soprattutto nel momento del bisogno. Come può essere quello attuale, dove la tecnologia e i mezzi digitali a disposizione possono essere preziosi alleati per resistere al pesante impatto pandemico, ma a condizione che tengano conto dei bisogni degli individui. Infatti il titolo della quarta edizione dell’Innovation Summit è “Umanesimo digitale, stella polare della ripresa”:un titolo che conferma l’impegno di Deloitte affinché la tecnologia ruoti sempre più attorno alle persone, in un’ottica di collaborazione con il digitale che soddisfi le esigenze di ciascuno e non resti avulsa dalla realtà: un’innovazione antropocentrica

Questo appuntamento che dedichiamo all’innovazione si inserisce nel contesto più ampio di Impact for Italy, la strategia che persegue l’obiettivo di dare il nostro contributo attivo per rendere più innovativo e competitivo il nostro Paese e ad esprimere tutto il suo potenziale di crescita. 

Lanciata lo scorso gennaio, oggi più che mai la strategia di Impact for Italy rimane ancor di più la nostra sfida. Vogliamo rispondere ‘presenti, ci siamo’ attraverso gesti concreti, strategie di crescita resilienti e un supporto costante sia alle Istituzioni sia ai nostri clienti. 

Vogliamo contribuire anche attraverso il nostro centro studi, producendo ricerche periodiche sugli innumerevoli ambiti in cui operiamo, approfondimenti utili e che ci garantiscono una visione chiara su tutte le tappe successive necessarie a superare momenti di crisi come questo. Spunti, come quello rappresentato dalla survey esclusiva che è stata presentata nel corso dell’Innovation Summit, che speriamo possano aiutare Governo e Istituzioni a guidare al meglio il nostro Paese e il settore Privato a cogliere il meglio dalle trasformazioni in atto, guardando alle sfide attuali come a opportunità da cogliere.

Guarda il video dell'evento

Scopri di più sull'autore

Fabio Pompei

Fabio Pompei

Chief Executive Officer

Fabio Pompei è il Chief Executive Officer di Deloitte Italy. Fabio, oltre ad essere Partner di Deloitte dal 2000 e ad aver maturato una significativa esperienza nella revisione in qualità di responsabile dell’area Centro Sud e componente del Comitato Operativo dell’Audit italiano, ha ricoperto la carica di Talent Leader per l'Italia per 4 anni.