Article

Connect for Future | Innovability

Verso un mondo più etico, guidati dall’innovazione sostenibile

All’interno del programma Impact for Italy, nato ad inizio 2020 con l’obiettivo di generare valore per l’intero sistema-Paese, abbiamo abbracciato un nuovo, ampio e omnicomprensivo concetto di Innovability. Crocevia tra innovazione e sostenibilità, questo nuovo paradigma fungerà da guida per il nostro operato, supportando le imprese nel dare risposte sostenibili e virtuose alle nuove sfide imperniate sull'innovazione, sulla transizione digitale ed ecologica e sulla responsabilità sociale.

La società che sta emergendo dal nuovo contesto post-pandemico ruota sempre di più attorno ad una nuova idea di sostenibilità, definita secondo una più ampia declinazione, non più solo ambientale ma chiaramente “polare” anche in ambito sociale ed economico. Una rivoluzione in tal senso è una tra le sfide più cruciali del nostro tempo ma, affinché questo rinnovato, più ampio, concetto trovi la sua più piena espressione, sarà necessario che venga sostenuto da strumenti adeguati che siano nuovi, trasversali, omnicomprensivi e rispettosi dei principi di sostenibilità.

È in questo incontro che l’innovazione antropocentrica trova la sua perfetta collocazione, ampliandosi ed evolvendosi. Inizialmente capace di mettere al centro l’uomo e i suoi bisogni, questa nuova declinazione di “innovazione sostenibile” dovrà allo stesso tempo avere come priorità il benessere sociale e ambientale e abilitare una transizione etica e sostenibile a beneficio della comunità tutta.

Non solo. Affinché la transizione verso la sostenibilità sia pienamente efficace, sarà fondamentale sviluppare tra questi due ambiti una relazione di complementarietà strategica: le due funzioni dovranno andare di pari passo, condividendo la stessa visione e gli stessi obiettivi e convergendo nel nuovo paradigma dell’Innovability.

Per indagare le percezioni e le aspettative di cittadini e imprese rispetto a questa tematica sempre più centrale, Deloitte ha condotto una ricerca che ha coinvolto circa 300 PMI italiane (con in media 14 dipendenti e provenienti per lo più dall’Industry Consumer 42% ed ER&I 31%) e oltre 4.500 cittadini europei e non, di cui circa 1.000 italiani.

I risultati della ricerca hanno dimostrato che l’Innovability sarà una condizione indispensabile per interpretare correttamente la nuova normalità e per innescare quel circolo virtuoso in grado di rilanciare una ripresa economica e sociale più innovativa, verde, equa e giusta, per tutti.

Scarica il report
L'hai trovato interessante?