Vita in Deloitte

Alessandro, Federico, Juna, Marco Welcome On Board!

Diamo un benvenuto alle nuove colleghe e colleghi che negli ultimi mesi sono entrati nel team Deloitte! Abbiamo intervistato alcuni di loro per chiedere loro di raccontarci la loro esperienza professionale in queste primi mesi e settimane di lavoro.

Ciao, ci parli di te e del tuo nuovo ruolo in Deloitte?

ALESSANDRO (Audit Analyst, DELOITTE AUDIT & ASSURANCE): Ciao! Mi chiamo Alessandro Capalbo, ho 24 anni e ho una laurea magistrale in Economia e Legislazione per l’Impresa conseguita presso l’Università Bocconi. Durante il mio percorso accademico ho avuto modo di interessarmi particolarmente a tematiche contabili e finanziarie, ed è stato proprio a causa di questo interesse che ho iniziato a ricercare opportunità che mi facessero mettere in pratica ciò che stavo studiando. Sono entrato in Deloitte otto mesi fa nell’ufficio di Milano, in qualità di Audit Analyst. Le attività che svolgo sono connesse alla revisione legale dei conti di società appartenenti al settore finanziario. Questo ruolo mi permette non solo di analizzare i bilanci e verificare la correttezza della documentazione contabile della società cliente, ma anche di comprendere pienamente i meccanismi interni e il contesto in cui opera.

FEDERICO (Senior Sustainability Consultant, DELOITTE AUDIT & ASSURANCE): Ciao a tutti, sono Federico Starc, ho 28 anni e sono di Trieste; mi descriverei come una persona solare e disponibile, sempre pronta ad affrontare nuove sfide con la massima professionalità sul lavoro. Con il passare degli anni, anche grazie al mio percorso accademico e alle diverse opportunità lavorative che fortunatamente sono riuscito a cogliere, ho sviluppato particolare attenzione e interesse verso le tematiche di sostenibilità. Questa passione mi ha portato a conseguire un Master presso l’Università Cà Foscari di Venezia con il quale ho avuto il piacere di svolgere un progetto avente come obiettivo quello di ridurre lo spreco alimentare.
Prima di questa mia nuova avventura in Deloitte, ho lavorato per alcuni anni presso un'altra BIG4 occupandomi di attività di Sustainability & Risk Management.
Il mio nuovo ruolo in Deloitte mi permette di approfondire e dedicare interamente il mio tempo alle tematiche di Sostenibilità e supportare il management nella transizione verso modelli di business sostenibili.

JUNA (Business Process Solutions, DELOITTE TAX & LEGAL): Ciao, mi chiamo Juna e vivo a Roma, dove ho conseguito la laurea magistrale in Intermediari finanziari e Risk management presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza”.
Dopo alcune esperienze lavorative e formative post-lauream ho conseguito il titolo di dottore commercialista e ho svolto 5 anni di collaborazione presso una società di consulenza, occupandomi in particolare di consulenza fiscale e societaria alle imprese e agli enti non commerciali. Un ambito professionale che mi ha consentito di acquisire competenze ad ampio raggio.
Ho iniziato il mio percorso in Deloitte a gennaio 2021 come Senior Consultant in Tax and legal - Business Process Solutions. Il mio lavoro, in questa fase iniziale, si è incentrato sulla compliance in materia di IVA e più in generale di imposte indirette. Si tratta di un lavoro che richiede molta precisione e particolare attenzione al rispetto di tempi serrati e scadenze.
Sono una grande appassionata di arte e mi diletto di fotografia, a livello amatoriale. Amo molto viaggiare, occasione per me di coltivare ulteriormente la mia passione per la fotografia.

MARCO (Business Analyst, CONSULTING): Mi chiamo Marco Mondazzi, ho 25 anni e vengo da Cabiate, in provincia di Como. Dopo il liceo, mi sono iscritto all’università Bocconi presso la quale ho conseguito la laurea triennale in Economia Aziendale e Management e, a dicembre 2020, la laurea magistrale in Amministrazione, Finanza Aziendale e Controllo. Inoltre, durante il percorso di studi universitari ho avuto l’opportunità di studiare due semestri all’estero; in particolare, ho studiato un semestre presso la Frankfurt School of Finance and Management durante il Bachelor e un semestre presso l’University of Amsterdam durante il Master.
Infine, a partire da Gennaio di quest’anno ricopro il ruolo di Business Analyst presso Monitor Deloitte e sto attualmente seguendo un progetto in ambito Financial Services.

Cosa ti ha spinto a scegliere Deloitte?

ALESSANDRO: Essendo all’inizio della mia carriera professionale, ero alla ricerca di un ambiente capace di offrirmi la possibilità di mettermi in gioco e di ampliare le mie competenze. Ho deciso di scegliere Deloitte proprio per il contesto dinamico e stimolante che la caratterizza, dove non viene trascurato l’aspetto formativo individuale, che ritengo essere un aspetto chiave per un percorso di crescita professionale. Infatti, in questo ambiente è possibile migliorarsi giorno dopo giorno e mettersi costantemente alla prova, data la moltitudine di attività e di situazioni che devono essere gestite quotidianamente.

FEDERICO: Provenendo da un'altra realtà lavorativa dello stesso settore, conoscevo già il mondo Deloitte e della consulenza. Ritengo che Deloitte sia una delle poche società con uno sguardo sempre proiettato al futuro e alla ricerca di continue sfide e soluzioni innovative da condividere con i propri clienti.
La mia scelta è stata guidata soprattutto dalla forza del Network Deloitte e dalla professionalità che caratterizza il Gruppo Sustanibaility, con il quale volevo interfacciarmi, crescere e mettermi in gioco.

JUNA: Ho scelto Deloitte perché era mio desiderio fare un’esperienza all’interno di una società fortemente strutturata e consolidata, tale da consentirmi di lavorare con clienti che rappresentano grandi realtà, anche internazionali. Realtà molto complesse che richiedono una visione ampia della professione del consulente, mai cristallizzata o limitata sul presente e sul solo contesto nazionale.
Non meno importante è stata poi la volontà di lavorare in un ambiente dinamico, giovane e stimolante, in cui non sono solo i temi che si affrontano a rilevare, ma la capacità di risposta ai problemi che questi temi pongono.
Un ambiente che sa cogliere le novità del mondo del lavoro ed evolversi con i tempi, anzi anticipando a volte le modificazioni del mondo professionale.

MARCO: Nel corso degli anni universitari sono state molteplici le opportunità che ho avuto per avvicinarmi al mondo della consulenza: i corsi sostenuti, che spesso mi hanno richiesto di portare a termine progetti di gruppo secondo uno stile di lavoro tipicamente consulenziale, i seminari con professionisti del settore, che mi hanno permesso di acquisire preziose informazioni in merito alle opportunità di crescita offerte da tale posizione e, infine, un’esperienza di stage che mi consentito di sperimentare in prima persona tale attività lavorativa.
In considerazione di questo, ho poi cercato di orientarmi per capire quale fosse la società di consulenza per me più adatta per costruire la mia carriera professionale. La scelta di Deloitte è stata quindi frutto di tre principali motivazioni: le straordinarie opportunità di crescita professionale che offre ad un giovane neolaureato, la cultura aziendale estremamente inclusiva e stimolante e il grande fit tra la mia passione per la consulenza strategica e l’offerta lavorativa formativa di Monitor Deloitte.

Cosa hai sperimentato sinora e cosa ti aspetti da questa nuova avventura?

ALESSANDRO: Sono entrato in Deloitte in un periodo decisamente particolare. A causa della pandemia, finora ho lavorato sempre da remoto e non ho avuto la possibilità di conoscere di persona i miei colleghi o di lavorare direttamente con loro in ufficio. Tuttavia, nonostante questa situazione generale di difficoltà, ho avuto modo di constatare fin dal mio ingresso la loro disponibilità nel supportarmi e nell’affiancarmi nelle mie attività. Sentirsi subito parte di un team, soprattutto in questo periodo, è stato molto gratificante e mi ha permesso di crescere a livello personale, oltre che a livello professionale. Da questa avventura mi aspetto di poter continuare questo percorso di crescita, acquisendo nuove competenze e instaurando nuovi rapporti professionali.

FEDERICO: Nei primi mesi di questa mia nuova avventura ho conosciuto persone disponibili e professionali con le quali ho potuto, anche attraverso il confronto e lo scambio di idee, condividere conoscenze e interessi, permettendomi di meglio sviluppare e potenziare le mie competenze.
In Deloitte ho trovato una realtà dinamica e flessibile che permette di spaziare nelle diverse attività e di confrontarsi con colleghi e clienti anche a livello internazionale.
La mia aspettativa è quella di continuare nella mia crescita professionale, “catturando” sempre più competenze e supportando, allo stesso tempo, la crescita delle persone più junior.

JUNA: Sono entrata in Deloitte in un periodo un po' particolare, condizionato da questa pandemia e da tutte le limitazioni che essa comporta per il mondo del lavoro.
Ciò, tuttavia, rappresenta una sfida ulteriore e mi ha in questo senso molto favorevolmente impressionato la capacità di Deloitte di organizzare il lavoro in questi tempi difficili, mantenendo standard elevati e una rapida capacità di risposta ai problemi.
Nonostante il limitato periodo di lavoro ho comunque già avuto modo di approfondire alcune tematiche legate all’IVA, da sempre un argomento di forte interesse per me.
Per il futuro mi aspetto che la realtà lavorativa di Deloitte mi consenta di affrontare nuove tematiche professionali, acquisendo un certo grado di specializzazione, pur senza mai perdere la visione d’insieme dei problemi e delle questioni.
L’aspettativa è comunque quella di un arricchimento e una crescita personale, che passi attraverso il confronto professionale, in modo da sentirmi sempre parte di un team.
Una modalità di lavoro che mi faccia sentire sempre “sul pezzo”, in una visione della professione dinamica e in continuo mutamento.

MARCO: Sono molto entusiasta dei primi mesi di lavoro. Sono stato inserito in un team che lavora a supporto di un grande banca italiana e fin dal primo giorno ho avuto l’opportunità di entrare nel vivo delle attività di progetto e di lavorare a stretto contatto, seppur da remoto, con il manager e gli altri membri del team. Certamente, le persone che ho conosciuto finora rappresentano uno degli elementi più positivi della mia esperienza: non è facile intraprendere una nuova avventura professionale nelle condizioni odierne, ma nonostante questo l’attenzione al mio inserimento e alla mia crescita che ha contraddistinto il comportamento dei miei colleghi ha reso l’esperienza di questi primi mesi stupenda.
Al momento del mio ingresso in Monitor Deloitte, le mie aspettative per il mio futuro percorso professionale erano di sviluppare ampie competenze tecniche in vari settori e capacità di risposte flessibili alle richieste di un mercato in continua e rapida evoluzione; sicuramente, fino ad oggi, tali aspettative sono state perfettamente confermate e sono certo del fatto che nei prossimi mesi la mia carriera in Deloitte mi consentirà di soddisfarle pienamente.

L'hai trovato interessante?