Vita in Deloitte

Andrea, Eleonora, Matteo, Nadia Welcome On Board!

Diamo un benvenuto alle nuove colleghe e colleghi che negli ultimi mesi sono entrati nel team Deloitte! Abbiamo intervistato alcuni di loro per chiedere loro di raccontarci la loro esperienza professionale in queste primi mesi e settimane di lavoro.

Ciao, ci parli di te e del tuo nuovo ruolo in Deloitte?

ANDREA (Market & Credit Risk Analyst, DELOITTE RISK ADVISORY): Ciao a tutti! Mi chiamo Andrea, ho 24 anni, sono nato a Catania ma da tre anni vivo a Bologna, città in cui ho frequentato il corso di laurea magistrale in “Finanza, Intermediari e Mercati” ottenendo la laurea a maggio 2021 con la valutazione di 110. Sono un grande appassionato di musica e da un paio di anni colleziono dischi in vinile, mi sono sempre dedicato all’attività fisica (anche se la pandemia mi ha un po’ rallentato!) e per tanti anni ho giocato a pallavolo, ottenendo anche buoni risultati a livello nazionale in ambito giovanile. Amo camminare e scoprire a fondo luoghi a me sconosciuti e sono sempre stato attratto dal fare nuove esperienze e conoscenze. Ho iniziato il mio percorso in Deloitte circa un mese dopo la laurea, e non ho subito realizzato che fosse davvero accaduto! Ho iniziato come Analyst nell’area Market & Credit Risk di Deloitte Risk Advisory, posizione che mi soddisfa appieno essendo strettamente legata al mio percorso di studi e di grande importanza globale negli ultimi decenni e ancor di più dalla crisi di fine anni duemila. All’inizio ero un po’ preoccupato, so che si tratta di un’area di lavoro molto tecnica ed è la mia prima vera esperienza lavorativa; man mano ho iniziato a sciogliermi, soprattutto grazie all’ambiente di lavoro serio ma amichevole che ho trovato, e giorno per giorno continuo ad integrarmi, a comprendere meglio le dinamiche di questo lavoro, e soprattutto ad imparare.

ELEONORA (Legal Marketing & Communication Specialist, DELOITTE LEGAL): Ciao, mi chiamo Eleonora e, pur non amando le definizioni, mi definirei una persona curiosa. Perché la curiosità ha sempre segnato il mio percorso, nella vita personale come in quella professionale.
Attualmente sono Legal Marketing & Communication Specialist in Deloitte Legal e questo ruolo mi ha permesso di unire le mie due anime: quella legale e quella da comunicatrice.
Questo perché il mio percorso accademico inizia con una laurea in Giurisprudenza e continua con un Master in Marketing & Communication, con uno sguardo sempre rivolto ai grandi contesti internazionali, in cui poter imparare skills trasversali e in cui respirare aria di nuove sfide da vincere e di nuove possibilità da creare, con un occhio sempre attento agli insights che il mercato ci offre.

MATTEO (Risk Advisory Analyst, DELOITTE RISK ADVISORY): Ciao, mi chiamo Matteo, ho 25 anni e vivo a Bergamo. Sono un ragazzo socievole, appassionato di viaggi e sportivo dalla nascita. Ho praticato per diversi anni basket e poi, visto che mi piacciono le sfide, ho provato il calcetto ma ahimè con scarso successo. Nel tempo libero mi piace ascoltare musica, spazio dal rap al rock e uscire con gli amici. Per quanto riguarda il mio percorso di studi, ho frequentato per 5 anni l’università degli studi di Milano-Bicocca dove ho conseguito sia una laurea triennale in Informatica che una laurea magistrale in Data Science. Sono entrato in Deloitte a meta luglio di quest’anno e attualmente ricopro il ruolo di Analyst all’interno dell’area Risk Advisory dove mi occupo principalmente di Analytics e tutto ciò che concerne il mondo Data Science (es. sviluppo modelli di Machine Learning).

NADIA (Strategy, Analytics and M&A Business Analyst, DELOITTE CONSULTING): Mi chiamo Nadia, ho 25 anni e sono entrata a far parte di Monitor Deloitte dopo un anno di esperienza lavorativa in una banca d’investimento e dopo aver conseguito il Double Degree in Corporate Finance presso la Luiss di Roma e la Fudan di Shanghai. Sono entrata in Monitor Deloitte come Business Analyst: il mio ruolo è quello di collaborare con i membri del team nello sviluppo e nella gestione di progetti di consulenza strategica in ambito Insurance. Mi occupo principalmente di creare deliverables sulla base di analisi e ricerche che svolgo, ma la cosa più stimolante è l’estrema dinamicità del lavoro: non esistono attività ripetitive e ogni giorno è completamente diverso dall’altro! La posizione che ricopro garantisce fin da subito esposizione in prima persona con il cliente, fattore che contribuisce ad aumentare il senso di responsabilità personale, stimolando ad approfondire il più possibile i contenuti e a maturare sia professionalmente che personalmente.

Cosa ti ha spinto a scegliere Deloitte?

ANDREA: Una volta laureatomi ho iniziato subito a cercare un’occupazione: Deloitte era un po’ un sogno, la fama di questa realtà è grande, e sono in tanti a sperare di trovarsi in un contesto come questo una volta completati gli studi. I fattori che mi spingevano davvero ad impegnarmi per questo sogno, erano sì da un lato la crescita professionale che una realtà come questa può offrirmi, il lavorare per grandi clienti e progetti, ma soprattutto tutti quegli ideali che una mission come “make an impact that matters” può ricomprendere, dall’ambito strettamente lavorativo a qualunque tema sociale, in cui Deloitte si impegna come entità ma sa ben spingere le migliaia di dipendenti ad essere pezzetti attivi di questo puzzle dinamico.

ELEONORA: Desideravo trovare una via non comune al mio percorso professionale, mettermi alla prova e interfacciarmi con un contesto internazionale.
La realtà di Deloitte Legal e dell’intero network Deloitte mi è sembrata quella ideale per iniziare a crescere, come persona e come professionista, perché condivido fortemente il purpose dell’azienda: to make an impact that matters

MATTEO: Diversi fattori mi hanno spinto a scegliere Deloitte, innanzitutto la sua notorietà: è infatti risaputo che questa realtà risulti essere una big four nel mondo della consulenza se non forse la numero uno rispetto a tutte le altre in termini di profitto e struttura organizzativa. Poi un altro fattore che mi ha condizionato è che Deloitte punta molto sui giovani, ragione per cui ho deciso di scegliere questa realtà e non altre dove l’età media è ampiamente superiore ai 40 anni. Infine, ma non meno importante, è che Deloitte cerca sempre di essere al passo con i tempi adottando approcci e metodi innovativi, di conseguenza si possono proporre soluzioni che fino a 5 anni fa erano impensabili da realizzare.

NADIA: Ho scelto Monitor Deloitte grazie ai numerosi racconti di amici e colleghi entusiasti che sono entrati a far parte di questa community prima di me. Ho potuto sperimentare, attraverso le loro esperienze, l’apertura e la disponibilità di tutte le persone di Deloitte, un ambiente dinamico e inclusivo, che consente di imparare e di mettersi alla prova nelle migliori condizioni possibili di crescita. In particolare, mi hanno parlato di Deloitte come di un mondo favorevole allo sviluppo, che incoraggia a pensare in modo innovativo e a far sentire la propria voce, aspetto per me fondamentale. Mi ha incuriosita anche la possibilità di far parte di uno tra i più vasti network di professionisti al mondo, con competenze sia trasversali che focalizzate su specifiche aree, che sono in grado di creare un impatto e un valore di lungo termine sul mondo business (e non solo).

Cosa hai sperimentato sinora e cosa ti aspetti da questa nuova avventura?

ANDREA: La prima fase è stata prevalentemente una fase di integrazione nel contesto e di studio. Ho apprezzato parecchio l’impegno che Deloitte mette nella formazione dei dipendenti: tramite persone esperte e in grado di farsi ascoltare ed apprezzare o tramite tutte le risorse che mette a disposizione, sia sui temi come brand e principi, che su tutti gli aspetti più tecnici. Ho poi iniziato a lavorare con il mio team e ho finalmente visto con i miei occhi di cosa si stava parlando. In questo percorso mi aspetto di crescere tanto, di sviluppare e consolidare competenze sia strettamente tecniche che di approccio professionale, ma soprattutto di fare tutto ciò non da solo, ma in un contesto che favorisce in ogni modo la collaborazione e i legami personali.

ELEONORA: Lavorare all’interno del Dipartimento Marketing e Comunicazione di Deloitte Legal mi ha permesso di lavorare su più progetti editoriali, sulla strategia di medio e lungo periodo del brand, sulla brand identity delle persone e di lavorare insieme ai professionisti alla redazione del Manifesto dello Studio Legale Sostenibile, che insieme al commitment globale di network, rappresenta l’impegno concreto nella sostenibilità ambientale, etica e sociale, la roadmap per costruire insieme una professione legale innovativa e orientata alla sostenibilità. Personalmente mi auguro di poter proseguire in questa direzione e continuare a formarmi professionalmente, per poter, nel mio piccolo, esser parte dell’evoluzione sostenibile per la società e l’ambiente.

MATTEO: Attualmente sto portando avanti due progetti, uno interno e uno esterno con un importante cliente in ambito bancario e assicurativo. Il primo progetto riguarda un tool di Deloitte utile a valutare la fairness e l’explainability di un modello di Machine Learning; tale attività la sto svolgendo in sinergia con dei colleghi esteri e italiani. Il secondo progetto invece, riguarda una serie di attività volte a migliorare gli approcci esistenti adottati dal cliente in ambito antifinancial crime. Da questa nuova avventura ho grandi aspettative: come prima cosa mi piacerebbe crescere professionalmente e umanamente, dopodiché vorrei creare un network solido con i colleghi in modo tale che ci si possa confrontare non solo su aspetti puramente lavorativi ma anche su altre tematiche, infine l’ultima aspettativa è quella di svolgere progetti stimolanti con colleghi esteri in modo da migliorare ulteriormente il mio inglese e conoscere nuove culture.

NADIA: Sin dal mio ingresso in Monitor Deloitte ho potuto apprezzare la gentilezza e l’accoglienza da parte di ogni persona con cui sono venuta a contatto. La prima impressione è stata quella di un ambiente estremamente umano, comprensivo e inclusivo, fatto di colleghi disponibili ad aiutare e a supportare i nuovi entrati in ogni modo. Numerose sono state le iniziative organizzate, sia online che in presenza, proprio al fine di coinvolgere i neo-assunti, dandoci la possibilità di creare un network di colleghi fin da subito: dalla Deloitte Experience, tre giorni di workshop tra i new hires di tutte le function di Deloitte, alla Virtual Community Monitor Deloitte, un’occasione per conoscere i progetti attuali e futuri di manager e partner. Il mio piano all’interno di Deloitte è quello di sfruttare al massimo tutte le opportunità di crescita che l’Azienda mette a disposizione, dal supporto di buddy e coach, alla partecipazione a progetti sempre più challenging, con l’obiettivo di raggiungere risultati concreti e tangibili.

L'hai trovato interessante?