Vita in Deloitte

Ilaria Costantini

Scopriamo l’esperienza di work-life integration di Ilaria, Data Management & IT Process Integration Analyst in Deloitte Risk Advisory e appassionata di disegno nel tempo libero.

Ciao! Parlaci di te e del tuo lavoro in Deloitte.

Ciao, sono Ilaria, ho 27 anni e lavoro a Milano. Ho frequentato un Istituto Tecnico Economico grazie al quale ho potuto scoprire la mia passione per l’informatica e per le tematiche economiche. In seguito, ho approfondito le mie conoscenze aziendali laureandomi in Business Administration nella mia città natale, Perugia. Da Gennaio 2019 sono entrata a far parte di Deloitte Risk Advisory come Data Management & IT Process Integration Analyst, e tra i miek task mi occupo di: analisi dei dati e ricerca; mappatura e ottimizzazione processi IT, valutazione della customer satisfaction e IT cost benchmark; valutazione dei rischi legati al landscape applicativo in uso dai clienti sottoposti a revisione legale ai fini della certificazione del bilancio; consulenza IT su compliance dati (lato GPDR, regolamenti, certificazioni).

Da quanto tempo porti avanti questa passione e perché hai scelto di intraprenderla?

Fin da piccola mi sono appassionata al disegno e alla pittura acrilica, grazie anche alle lezioni di artistica a scuola incentrate nel riprodurre su carta e tela le diverse opere d’arte illustrate nei manuali di testo. Crescendo ho applicato, per quanto possibile, questa abilità nel quotidiano, agevolando il mio processo di studio e lavoro per l’immediata comprensione di vari concetti complessi poi tramutati in mappe, schemi e riassunti.
Al contempo, ho esplorato l’arte del découpage su legno e dell’hand lettering, l’arte della scrittura caratterizzata da font creativi realizzati su carta mediante l’uso di specifici pennarelli con punta flessibile, detti brush pen. Da circa 4 anni, grazie ad alcuni profili internazionali Instagram ma soprattutto alla passione condivisa con 5 amiche, mi sono cimentata in questa nuova attività creativa nel tempo libero. Nella situazione pre-covid infatti, ci incontravamo mensilmente per poter approfondire assieme nuove tecniche su carta e per confrontarci sui lavori svolti.

Come riesci a conciliare la tua passione con il tuo lavoro?

Compatibilmente con i carichi di lavoro, cerco sempre di dedicare uno piccolo spazio della mia settimana all’espressione artistica in generale, magari anche sfruttando il weekend o la tarda serata. Giornalmente tramuto questa visione artistica nell’attività di ricerca della migliore implementazione grafica dei vari deliverable in Excel e in Powerpoint da consegnare al cliente. Questa mia dedizione nell’applicare, per quanto possibile, la mia passione nell’attività lavorativa quotidiana mi aiuta in primis a migliorare considerevolmente la qualità del mio lavoro, a spezzare la routine del lavorare da casa ma soprattutto ad affrontare con più serenità il difficile momento che noi tutti stiamo vivendo.

L'hai trovato interessante?