Vita in Deloitte

Laura Maria Azzali

Scopriamo l’esperienza all’interno del percorso Owning My Growth di Laura Maria Azzali, Director in Deloitte Financial Advisory.

Ciao Laura! Parlaci di te e del tuo lavoro in Deloitte

Sono Laura, Director di Deloitte Financial Advisory nella divisione dedicata all’industry dei financial services (FSI). La mia avventura in Deloitte comincia 12 anni fa quando, neolaureata, intraprendo un’esperienza di stage e mi appassiono al settore e al lavoro in consulenza (con una famiglia di consulenti FSI non poteva essere altrimenti!). In questi anni sono stata coinvolta in operazioni di finanza straordinaria, strutturazione ed esecuzione di operazioni di M&A, riorganizzazione di gruppi bancari e assicurativi italiani ed internazionali, valutazioni d’azienda. È stato un continuo percorso di crescita, non solo professionale ma anche personale, grazie alla possibilità di lavorare in un ambiente dinamico, collaborare e confrontarmi con il team, interagire direttamente con i clienti e con il top management dei principali gruppi e società finanziarie. Il mutevole contesto economico e le dinamiche di settore e aziendali hanno reso ogni progetto per me una nuova sfida e un’occasione per imparare e mettermi in gioco, affinando le capacità tecniche ma anche manageriali nella gestione dei clienti e di un team in continua crescita.
Due anni e mezzo fa l’esperienza più grande: sono diventata mamma del piccolo Tommaso! Amo trascorrere il tempo libero con mio marito e mio figlio, con la mia famiglia, fare un aperitivo o una cena con gli amici più cari o anche semplicemente guardando un bel film e rilassandomi. Mi piace molto viaggiare e ho fatto bellissimi giri per il mondo…con l’arrivo di Tommaso aimè viaggiare non è più così semplice ma ho ancora qualche meta nel cassetto!

Raccontaci la tua esperienza con Owning my growth

Ho intrapreso con curiosità il percorso Owning my Growth. Non sapevo cosa aspettarmi con precisione ma so cosa ho ottenuto da questa esperienza: è stata un’occasione per conoscermi un po' più a fondo, facendo un cammino di introspezione che, alle prese con la quotidianità e senza il supporto adeguato, difficilmente abbiamo occasione e stimolo a fare. È stata inoltre una bella opportunità di conoscere meglio alcune colleghe del network con cui ho avuto il piacere di condividere questa esperienza.
Attraverso gli incontri one by one con il coach e attraverso i tavoli di confronto con le colleghe siamo state stimolate a metterci un po' in gioco, ad analizzarci e descriverci, condividendo riflessioni e confrontandoci con esperienze e punti di vista diversi. Abbiamo buttato sul tavolo le nostre idee e le nostre esperienze personali e sono emersi spunti interessanti che hanno aperto spazio non solo alla riflessione individuale ma anche al confronto. È stata un’occasione per riflettere su come siamo, su come ci percepiamo e su come vorremmo essere percepiti dagli altri e, partendo da lì, su come possiamo cercare di migliorare la gestione interpersonale con i colleghi e con i clienti, migliorando il nostro “self branding”.
Il supporto del coach è stato fondamentale e mi ha guidato soprattutto sulle seguenti riflessioni: quali sono le sfide e le paure principali che sento di avere e di dover affrontare e quali possono essere le leve su cui puntare per valorizzarmi? Che obiettivi mi pongo nel mio futuro lavorativo? Quali azioni devo intraprendere per raggiungere i miei obiettivi?

L'hai trovato interessante?