Vita in Deloitte

Lorenzo, Lucrezia, Marta, Vincenzo Welcome On Board!

Diamo un benvenuto alle nuove colleghe e colleghi che negli ultimi mesi sono entrati nel team Deloitte! Abbiamo intervistato alcuni di loro per chiedere loro di raccontarci la loro esperienza professionale in queste primi mesi e settimane di lavoro.

Ciao, ci parli di te e del tuo nuovo ruolo in Deloitte?

LORENZO (Cyber & Strategic Risk Consultant, DELOITTE RISK ADVISORY): Ciao a tutti! Mi chiamo Lorenzo De Meo e sono un Senior Consultant in Deloitte Risk Advisory. Sono laureato in Ingegneria Meccanica con una tesi specialistica in ambito computazionale. Dopo la laurea ho avuto modo di conoscere il mondo della consulenza e da lì è iniziata la mia carriera. Prima di entrare in Deloitte ho lavorato per altre società sia in ambito finanziario all’estero che consulenziale.
Attualmente, lavoro nel team di Cyber and Strategic Risk di Deloitte ed in particolare mi occupo di sicurezza applicativa (con focus su SAP), Segregation of Duties e progetti in ambito GRC.

LUCREZIA (Sourcing & Recruiting Advisor, DELOITTE ITALY): Ciao, sono Lucrezia, ho 29 anni e sono di Roma. Da Luglio 2021 ho iniziato la mia avventura in Deloitte Italy sulla sede di Milano. Sono laureata in Giurisprudenza e ho un Master in Digital Recruiting. Sono appassionata di libri gialli, di cucina da tutto il mondo e di moda. Sogno un giorno di poter vivere a Londra, da sempre una parte del mio cuore. All’interno del People & Purpose Team mi occupo di sourcing e recruiting di profili Junior e seguo tutto il processo end-to-end a supporto del candidato. Individuare il profilo giusto, capire le potenzialità ed accompagnarlo in tutto l’iter di selezione sono i miei compiti principali.

MARTA (Digital Marketing Analyst, DELOITTE ITALY): Ciao! Sono Marta, ho 25 anni e sono in Deloitte Digital da luglio.Sono laureata in Semiotica ma durante i miei anni universitari mi sono appassionata a linguaggi di programmazione per lo sviluppo web grazie a cui ho avuto la possibilità di fare la mia prima esperienza lavorativa in una società IT.
Sono un’appassionata di sport, nuoto e danzo da quando ero piccolissima. Amo viaggiare, esplorare e scoprire culture diverse, siamo tutti così uguali ma anche meravigliosamente diversi. Nel tempo libero mi piace leggere, scrivere e guardare serie tv. Mi considero una persona empatica ed estremamente curiosa. La cosa più importante per me è la famiglia e, ovviamente, la pasta al forno.

VINCENZO (Business Analyst, DELOITTE CONSULTING): Ciao! Sono Vincenzo, ho 26 anni e mi sto godendo il viaggio professionale per diventare data scientist. Mi piace definirmi una persona che impara di tutto e in fretta, appassionata di Data Science e Intelligenza Artificiale. Ho studiato Fisica fra Italia e Germania, e mi sono laureato alla Federico II di Napoli con una tesi in Astrofisica relativistica. Oggi provo a mettere in campo competenze trasversali in Statistica, Matematica e Informatica per affrontare problemi complessi del mondo reale. Quando non lavoro, mi rilasso a teatro o scrivendo codice in Python, parlando di Finanza, imparando una nuova lingua o bevendo una birra mentre ascolto del buon rock. In Deloitte Consulting sono entrato ad agosto 2021 e faccio parte del portfolio Enterprise Technology and Performance, ricoprendo il ruolo di Analyst nell’area Finance & Performance Tech, la quale disegna e implementa modelli integrati di pianificazione strategica, budget & forecast.

Cosa ti ha spinto a scegliere Deloitte?

LORENZO: Un aspetto che sicuramente mi ha colpito fin dal mio primo giorno è stato constatare come Deloitte sia una società costituita da persone e team estremamente professionali e competenti.
Ho sempre avuto la passione per il lavoro in ambito consulenziale e sicuramente Deloitte è tra le migliori aziende al mondo in questo settore. Trovo, inoltre, ottimo l’aspetto del work-life balance: l’azienda insieme agli Executive è estremamente propositiva nel cercare soluzioni capaci di assicurare un benessere lavorativo e di equa distribuzione tra lavoro e vita privata.
In aggiunta, reputo sia estremamente bello e affascinante lavorare in un ambiente dinamico e molto giovanile come quello di Deloitte: permette di non annoiarsi mai, acquisire nuove skills continuamente ed essere sempre aggiornati sulle nuove tecnologie emergenti.

LUCREZIA: Ho scelto Deloitte per mettermi alla prova in un contesto internazionale e per poter nel mio piccolo, fare la differenza. Make an impact that matters mi fa pensare all’importanza di lasciare un segno e di realizzare qualcosa di buono nella vita di tutti i giorni. Per tanti anni sono stata un capo scout ed ero parte dell’educazione di ragazzi e bambini, avevo il compito di far emergere il loro talento attraverso il gioco e le esperienze in gruppo e all’aria aperta. Porto sempre con me questi valori e in Deloitte, sentivo di poterli mettere in campo per essere parte di un cambiamento significativo.

MARTA: Make an impact that matters: Questo è il powerful purpose di Deloitte che condivido e cerco di fare mio ogni giorno. Deloitte è una grande azienda che non ha mai perso di vista “le piccole cose” come l’importanza delle relazioni umane. In Deloitte le diversità sono considerate un valore e tutti, al di là del grade, hanno un grande valore.

VINCENZO: Mi ha portato in Deloitte la mia ambizione al meglio, inteso sotto diversi punti di vista: eccellenza in termini di impatto professionale; eccellenza nell’attenzione dedicata alle persone; eccellenza nell’intraprendere scelte audaci e sostenibili oggi, che guideranno le nostre vite domani.
Poi ci sono altri aspetti che hanno confermato la mia scelta. Fra questi, certamente la possibilità di crescere in fretta – umanamente e professionalmente – approcciando ogni giorno sfide nuove e complesse, che mi sospingano a cercare un’interazione proficua col mio team dinamico e giovane. Inoltre, cercavo la possibilità di lavorare a progetti per clienti di rilievo, sentendomi parte di una famiglia inclusiva che trova la sua forza nel potere della diversità. Infine, i numeri dell’azienda mi hanno inequivocabilmente assicurato di star scegliendo un leader nei servizi professionali che, aldilà di slogan, serve i clienti con distinzione, producendo impatto e valore enormi su scala planetaria.

Cosa hai sperimentato sinora e cosa ti aspetti da questa nuova avventura?

LORENZO: Sono stato fin da subito impiegato in numerosi progetti diversi sia da un punto di vista dello scope sia dei team. La possibilità di provare sempre nuove esperienze e di conoscere nuove persone nel proprio lavoro lo trovo un aspetto fondamentale e qui in Deloitte risulta essere un punto cruciale.
Ho avuto, inoltre, la possibilità di partecipare a numerosi progetti internazionali e con un mondo sempre più dinamico ed interconnesso come quello di oggi, la trovo una prospettiva fantastica. Lavorare in progetti internazionali permette di migliorare l’inglese, conoscere nuovi modi di lavorare e nuove aziende oltre a consentirti di allargare il network.
Da quest’avventura mi aspetto di poter acquisire nuove skills, viaggiare e conoscere nuove persone oltre ad avere la possibilità di dimostrare le mie capacità e competenze per poter crescere insieme a Deloitte.

LUCREZIA: Quello che ho sperimentato in Deloitte sinora è l’importanza ed il valore di ogni singolo individuo che può dare ed essere ancor di più all’interno di una squadra. Ogni giorno imparo cose nuove, mi confronto ed il mio zaino è sempre più pesante. Ho scoperto una realtà dinamica, stimolante e l’importanza di lavorare in un team. Mi aspetto sicuramente di crescere, di acquisire sempre più skills attraverso il confronto con i miei colleghi giorno dopo giorno. Ciò che ho visto fin adesso penso sia solo l’inizio di un percorso pieno di soddisfazioni.

MARTA: Nonostante sia in Deloitte Digital da poco, ho avuto la possibilità di lavorare su diversi progetti utilizzando tools di marketing automation ed entrando in contatto con clienti internazionali che mi hanno permesso di migliorare le mie language skills.
Da questa avventura mi aspetto sorprese e la possibilità di compiere una crescita professionale e personale che mi permetta di diventare una donna forte ed in carriera.

VINCENZO: Dai primissimi giorni mi sono confrontato con una progettualità decisamente complessa, che mi prospetta quotidianamente nuove opportunità di apprendimento. Per un neolaureto, difficilmente si potrebbe pensare a qualcosa di meglio di questo mondo ricco di figure giovani, eppure estremamente professionali, che non mancano di trasmettermi conoscenze e best practice della professione.
Nei prossimi mesi mi aspetto un grado di coinvolgimento sempre crescente e la possibilità di assumere responsabilità via via maggiori su progetti multidisciplinari e, perché no, di respiro internazionale. Quel che so di voler guadagnare in questo network non sono soltanto competenze tecniche, ma anche doti interpersonali che possano fare la differenza per me negli sviluppi di carriera e sul piano individuale.

L'hai trovato interessante?