Vita in Deloitte

Matteo Bonatto

Essere Brand Ambassador

Cosa fa un revisore? Perché ho scelto questo lavoro?
10 anni fa ero un neolaureato, avevo fatto qualche piccola esperienza di lavoro ed ero in fase di colloqui. Tra le carte che avevo in mano da un lato c’erano una coppia di lavori “in azienda”, dall’altro c’era Deloitte, una grande società di revisione che mi stava invitando a far parte del network. Che fare?
Bene, ho accettato il consiglio dei miei genitori, che mi hanno suggerito di mettermi in gioco, di accettare la sfida e di scoprire di che stoffa fossi fatto.
Mi sono fatto ispirare anche da alcuni amici che avevano già preso la strada della revisione in Deloitte. Ricordo ancora le loro parole e quanto mi convinsero: “esperienza pazzesca”, “entusiasmo”, “crescita personale”, “amicizie”, “squadra”, “viaggi”.

Anche le persone che avevo incontrato ai colloqui avevano lasciato in me un’ottima impressione: brillanti, sicuri di sé, professionali! Trasmettevano soddisfazione e realizzazione.
Inizia così la mia avventura in Deloitte, tra ansia e tanta emozione.
I primi giorni sono stati davvero incredibili, mi sono trovato immerso nelle sessioni di training con altri 10-15 ragazzi, qualcuno spavaldo, molti terrorizzati, ma tutti trepidanti di iniziare.
Ecco in quel momento per la prima volta ho realizzato davvero che stava succedendo qualcosa di speciale: il legame che si stava instaurando con quei nuovi compagni di viaggio era qualcosa di nuovo, di potente e che mi avrebbe accompagnato per molto tempo.
Qualsiasi cosa fosse successa non sarei mai stato solo.

Dopo aver risposto alla domanda “Perché ho scelto questo lavoro?” voglio tornare con la mente al presente per rispondere all’altro quesito, “Cosa fa un revisore?”.
Tra gli attori principali di questo lavoro ci sono i principi contabili, i numeri, il business e i bilanci.
Per sfruttare la forza delle figure retoriche e delle metafore potremmo dire che il revisore è un architetto che verifica la solidità della struttura del bilancio, è un co-progettista che rifà i calcoli e stabilisce se i numeri stanno in piedi. E questo lo fa nel concreto accertandosi che i crediti siano recuperabili, che le merci in magazzino esistano e che la Società sia in grado di pagare dipendenti e fornitori.

Questo è il ruolo di un revisore, questo è quello che faccio: un lavoro specializzato che mi ha fornito un know how personale di grandissimo livello, e sempre in continuo aggiornamento.
D’altronde qua non si sta mai fermi, ho lavorato per più di 40 clienti, ho collaborato con almeno 200 colleghi in modo diretto, ho macinato tantissimi km nelle varie trasferte nazionali e internazionali durante questi anni.
Certo si lavora tanto, ci sono le scadenze, la fatica e le sfide non mancano mai ma tutto questo lo si fa e lo si affronta in team, e alla fine quando raggiungi il risultato insieme ai tuoi colleghi la soddisfazione è sempre grandissima.
Sono tante le cose che sono successe e che ancora accadranno, ma quando penso al futuro mi piace citare la frase sentita da uno speaker durante una conferenza, che riassume appieno quello che penso al riguardo: “il futuro non è altro che il posto in cui vivremo il resto della nostra vita”.

Vuoi intraprendere una carriera nel mondo Audit&Assurance ed entrare nel nostro team?
Invia la tua candidatura per il Talent Program!

L'hai trovato interessante?