Vita in Deloitte

Valeria Scipione

Intervistiamo Valeria, mamma e Manager dell'area Finance & Performance FSI – Insurance, in Deloitte Consulting:

Come è cambiato il tuo modo di lavorare?

Il lockdown è stato un momento di grande difficoltà ma mi sono data l’obiettivo di provare a trasformarlo in un’opportunità: riuscire a garantire la continuità lavorativa e l’eccellenza dei risultati senza trascurare mia figlia Chiara di 4 anni si è presentata subito come una grande sfida che ad oggi posso dire aver vinto con grande successo.
Le parole chiave di questo periodo per me sono state flessibilità e organizzazione.
Amo molto il mio lavoro e ancor di più questo periodo mi ha fatto capire quanto non sia la quantità di tempo che si dedica a un’attività ad essere importante, quanto il raggiungimento dei risultati.
È bastato organizzarsi e creare un minimo di routine alla mia piccola impegnandola in attività che poteva effettuare in maniera indipendente quando ero in riunioni/call conference.
Ho dato dei ritmi a mia figlia e anche lei meravigliosamente ha capito i miei.
Credo comunque che il contatto e l’interazione fisica con i colleghi ed il cliente sia insostituibile per la creazione delle relazioni, ma che il lavoro agile sia una leva fondamentale sulla quale investire per noi mamme, papà e non solo.

Con la riduzione degli spostamenti avrai guadagnato più tempo per te, come lo stai impiegando?

Amo molto cucinare, leggere un bel libro, ballare latino americano. Ho riscoperto il piacere della colazione fatta con calma, dei pranzi preparati con l’aiuto di Chiara, delle chiamate effettuate con i miei familiari lontani, prima sempre effettuate di corsa e liquidati in due parole: “sono incasinata vi chiamo dopo se riesco…”.

Che consiglio daresti ai tuoi colleghi per trarre il meglio da queste giornate di lavoro agile?

Affermo sempre con più certezza che il lavoro della consulenza può essere un lavoro per mamme, ribadisco che per me le chiavi del successo sono flessibilità, organizzazione e riscoperta di noi stessi. La parola “sacrificio” non manca ma credo che questa sia ripagata dal tempo prezioso in più che passiamo con i nostri figli.

L'hai trovato interessante?