Vita in Deloitte

Marianna Benatti

Benessere, il mio lavoro

Perché Deloitte?

Deloitte è speciale per me perché mi ha ascoltata. Ho iniziato a lavorare in Deloitte un anno fa come consulente, dopo dieci anni di marketing e comunicazione in ambito sostenibilità e innovazione in piccole e grandi aziende. Dopo qualche mese, i colleghi hanno iniziato a chiedermi informazioni sul mio stile di vita: come facevo ad allenarmi tutte le mattine, a fare gare di CrossFit, a mangiare in continuazione senza ingrassare, ad avere sempre il sorriso, a essere piena di energie. Ho capito che c’era una reale e necessaria esigenza di migliorare il loro benessere. Essendo un’esperta di fitness e nutrizione, ho scritto un progetto di Well-being per migliorare il benessere delle persone, l’ho proposto in Deloitte e oggi sono Well-being Leader.

Qual è la parte più interessante o sorprendente del tuo lavoro?
Mi occupo di un progetto nuovo e sfidante.

C’è stato un momento in cui hai pensato di essere di ispirazione per gli altri?
Si, quando i colleghi hanno iniziato a chiedermi informazioni sul mio stile di vita.

Qual è stato il tuo successo più rilevante?
Riuscire a mettere a frutto le mie passioni e i miei hobby per aiutare gli altri. Il 70% delle malattie croniche deriva da stili di vita non salutari e la salute fisica è alla base della performance. Migliorando lo stato di salute delle persone e riducendo il livello di stress, avremo persone più produttive, innovative e felici.

Chi lavora in Deloitte si sente parte di un network che supporta e incoraggia i colleghi. Il percorso di crescita e di carriera consente di sviluppare le proprie competenze e capacità per avere successo. In un ambiente di lavoro che incoraggia la collaborazione e la creatività, e opera con uno scopo, il benessere delle nostre persone e la flessibilità sono al centro di una “talent experience” distintiva. 

Vuoi cambiare le regole del gioco?  Candidati

L'hai trovato interessante?