Article

CFO Survey

Archivio

Deloitte presenta la CFO Survey, che identifica i trend e le sfide che i Direttori finanziari delle aziende italiane si trovano ad affrontare, confrontandone il sentiment rispetto ai CFO del resto d’Europa.

CFO Survey 1° semestre 2017

  • Migliora il sentiment dei CFO italiani ed europei sulle prospettive economiche e finanziarie della propria società;
  • Diminuisce la percezione di incertezza, anche se lo scenario resta complesso;
  • Resta l’attesa per interventi governativi a sostegno dell’occupazione;
  • I CFO europei restano convinti sostenitori della necessità di un rafforzamento delle dell’integrazione a livello UE, ma tra i vari Paesi c’è divergenza sulle modalità di attuazione

Scarica la survey

I semestre 2017

CFO Survey 2° semestre 2016

  • Un marcato calo (da 74% al 46%) delle aspettative dei CFO riguardo alle prospettive di crescita del fatturato della propria azienda rispetto a sei mesi fa, che rende la previsione sull’andamento delle revenue dei CFO italiani allineata alla media generale
  • Un ridimensionamento delle aspettative di crescita del margine operativo (da 69% a 50%), del CAPEX (da 55% a 34%) e del numero di impiegati (da 37% a 15%) che, però, rimangono positive se paragonate a quelle dei CFO degli altri Paesi EMEA (il 50% dei CFO italiani stima un margine operativo in crescita vs 20% media EMEA; il 34% prevede un aumento del capitale investito vs 8% media EMEA; il 15% ipotizza una crescita delle assunzioni vs 5% media EMEA)

Scarica la survey

II semestre 2016

CFO Survey 2° semestre 2015

  • Raddoppiano i CFO italiani ottimisti sull’economia e la propensione dei consumi nel Paese per i prossimi 12 mesi
  • I CFO italiani sono i più ottimisti sulle prospettiva della propria azienda: il 41% prevede un aumento dei ricavi sopra il 5% nei prossimi 12 mesi
  • Sale al 65% la quota di CFO italiani che prevede una crescita degli investimenti
  • Il 41% dei CFO italiani reputa più facile l’acceso al credito rispetto a un anno fa, ma il loro interesse per i prestiti bancari o le emissioni di bond è inferiore alla media europea
  • Il 56% dei Direttori Finanziari italiani è pronto ad assumere nuovi rischi aziendali 

CFO Survey 1° semestre 2015

  • Oltre la metà dei CFO si attende una crescita dei consumi e degli investimenti in Italia.
  • Forte domanda di cambiamento e apprezzamento per le riforme in atto.
  • Il 29% dei CFO è più ottimista riguardo alle prospettive della propria azienda.
  • Il 34% ritiene meno difficile l’accesso al credito per la propria impresa.
 

CFO Survey 2104

  • Oltre un terzo è più ottimista rispetto all’inizio del 2014
  • Il 50% degli intervistati ritiene vi sarà un incremento degli investimenti per la propria azienda nei prossimi 5 anni
  • Per il 42% sono attesi lievi incrementi dei ricavi nel corso del 2015
  • Il 24% dei CFO individua nella capacità di innovare il punto di forza del sistema imprenditoriale italiano
  • Per il 71% degli intervistati è previsto un aumento delle operazioni di M&A ad un anno

La presente ricerca di Deloitte ha avuto l’obiettivo di raccogliere le opinioni e le percezioni dei CFO delle principali aziende italiane in merito alla situazione economica attuale e alla sua possibile evoluzione nei prossimi 12/24 mesi. In particolare sono stati analizzati: 

  • I trend di mercato e gli impatti sulle scelte strategiche 
  • La situazione economica, la restrizione del credito e gli impatti sulle strutture finanziarie 
  • Le leve di gestione, le opportunità, le minacce ed i rischi per le imprese 
  • Il ruolo del CFO nel nuovo contesto economico che si è delineato 

La ricerca è stata condotta online nei mesi di giugno e luglio 2014: i questionari completati, circa 450, costituiscono la base della presente analisi.

L'hai trovato interessante?