Deloitte Food Consumer

About us

Comportamenti del consumatore nel settore Food

Deloitte è attenta al settore food. Negli ultimi anni sono stati realizzati diversi report e approfondimenti rivolti a questo mercato.
Le nuove tecnologie e il post pandemia hanno fatto evolvere le imprese, creato nuove opportunità e trasformato il settore dell’agrifood.
Ma al centro del nuovo ecosistema il comportamento del consumatore rimane centrale, con i suoi i nuovi stili di vita e l’attenzione sempre più pressante verso il Made in Italy nell’alimentazione.

L’evoluzione del comportamento del consumatore nel settore Food dal pre-Covid al post-Covid

Nell'industria della ristorazione, la crescente presenza di tecnologie dirompenti, la digitalizzazione e la ricerca di nuove esperienze olistiche stanno già influenzando gli attori chiave e i loro modelli di business.

Nuove frontiere per il servizio di ristorazione in Italia: se fino ad un anno fa si aveva timore di uscire, oggi, nel post-pandemia, il sentiment del consumatore è quello di tornare alla normalità scegliendo il Full service restaurant – ristorante con servizio al tavolo.
Il formato del Quick service restaurant – delivery service e takeaway – rimane il comparto che continua a guidare la crescita del settore della ristorazione, che dovrà continuare a innovarsi e adattarsi a un contesto dove la personalizzazione e la sostenibilità diventano elementi trainanti nella scelta del consumatore.

Il futuro del Food Service

Secondo alcune previsioni, la voglia di esperienze sensoriali e fuori dall’ordinario spingeranno la ripresa degli acquisti fuori casa in ambito food, si parla in questo caso di “Revenge Spending”.
Circa il 55% dei consumatori pensa che in seguito alla pandemia starà ai fornelli più di quanto facesse prima, mentre solo il 5% ritiene che questa attività si ridurrà.

La domanda del consumatore è cambiata, più attenti al cibo salutare, sostenibile e del made in Italy

La consapevolezza della relazione tra nutrizione e salute, la scelta di prodotti salutari e sostenibili, è questo il ritratto dei consumatori al tempo del Covid-19 tracciato dall’analisi “The Conscious Consumer”. Salute, sostenibilità e prezzo diventano i principali driver dei comportamenti di acquisto, ma anche l’autenticità dei prodotti e il Made in Italy diventano sempre più rilevanti nei nuovi stili di vita. Di fronte a questo stile di vita sano e sostenibile i consumatori ripongono sempre più fiducia nei supermercati, aspettandosi un ruolo più attivo nel guidare le scelte salutari e sostenibili, specialmente nell’informazione e nell’educazione alimentare.

L'hai trovato interessante?