Deloitte Food Consumer

About us

Comportamenti del consumatore nel settore Food

Deloitte è attenta al settore food. Negli ultimi anni sono stati realizzati diversi report e approfondimenti rivolti a questo mercato.
Le nuove tecnologie e il post pandemia hanno fatto evolvere le imprese, creato nuove opportunità e trasformato il settore dell’agrifood.
Ma al centro del nuovo ecosistema il comportamento del consumatore rimane centrale, con i suoi i nuovi stili di vita e l’attenzione sempre più pressante verso il Made in Italy nell’alimentazione.

Il consumatore al centro dell’evoluzione del settore food: sostenibilità, nuovi prodotti e digitalizzazione

La ristorazione si conferma un comparto sempre più importante per l’intera filiera del food. Le imprese di questo settore, per continuare a crescere, dovranno innovare il loro modello di business mettendo i consumatori e la sostenibilità al centro. Per adeguarsi alle mutate preferenze dei consumatori, gli operatori stanno adattando la loro value proposition sia in termini di innovazione di prodotti, per esempio introducendo più opzioni vegetariane e Plant-Based, che di customer experience, attraverso l’uso di strumenti digitali.

Orientamento al risparmio e nuove leve d'acquisto: il sentiment dei consumatori e le prospettive per le aziende Food a confronto

L’aumento dei prezzi resta una fonte di preoccupazione per i consumatori italiani, che fanno fronte alla riduzione del potere d’acquisto attraverso oculatezza nelle spese alimentari e un maggiore ricorso ai risparmi. Questo influenza notevolmente le abitudini d’acquisto dei consumatori con impatti lungo tutta la filiera della GDO.

L’evoluzione del comportamento del consumatore nel settore Food dal pre-Covid al post-Covid

Nell'industria della ristorazione, la crescente presenza di tecnologie dirompenti, la digitalizzazione e la ricerca di nuove esperienze olistiche stanno già influenzando gli attori chiave e i loro modelli di business.

La domanda del consumatore è cambiata, più attenti al cibo salutare, sostenibile e del made in Italy

La consapevolezza della relazione tra nutrizione e salute, la scelta di prodotti salutari e sostenibili, è questo il ritratto dei consumatori al tempo del Covid-19 tracciato dall’analisi “The Conscious Consumer”. Salute, sostenibilità e prezzo diventano i principali driver dei comportamenti di acquisto, ma anche l’autenticità dei prodotti e il Made in Italy diventano sempre più rilevanti nei nuovi stili di vita. Di fronte a questo stile di vita sano e sostenibile i consumatori ripongono sempre più fiducia nei supermercati, aspettandosi un ruolo più attivo nel guidare le scelte salutari e sostenibili, specialmente nell’informazione e nell’educazione alimentare.

L'hai trovato interessante?