Costi di quotazione - Credito d’imposta

Analisi

Initial Public Offering

Credito d’imposta per i costi di quotazione

Il 50% delle spese di quotazione sono recuperabili tramite credito di imposta

A partire dal 1 gennaio 2018 per le Piccole Medie Imprese (“PMI”) che decidono di quotarsi, la legge di bilancio 2018 (legge 27 dicembre 2017, n.205) ha previsto un rimborso pari al 50% dei costi sostenuti per il processo di quotazione (Nomad, Advisor, Revisione, altre consulenze varie, etc) attraverso il meccanismo del credito di imposta.

Tali costi sono rimborsabili tramite compensazione in F24 fino ad un massimo di Euro 500 mila nel triennio 2018-2020 e l’agevolazione è applicabile solo all’ottenimento dell’ammissione alla quotazione.

Il Capital Market team di Deloitte in collaborazione con Deloitte Tax and Legal ha redatto un documento che delinea modalità e gli ambiti applicativi di una norma che rende più efficiente ed economicamente sostenibile il percorso di quotazione per le PMI.

Scarica il PDF

Key contacts

Stefano Marnati | Partner, Head of Capital Market
Mobile: +39 3351338005, Email: smarnati@deloitte.it

Davide Bertoia | Partner, Capital Market
Mobile: +39 3480033712, Email: dbertoia@deloitte.it

Valentina Santini | Partner, Tax and Legal
Mobile: +39 3356028650, Email: valsantini@sts.deloitte.it

Gabriele Arioli | Senior Manager, Capital Market
Mobile: +39 3492681701, Email: garioli@deloitte.it

L'hai trovato interessante?