Analisi

Automotive Think Tank

La pandemia Covid-19 sta portando il settore automotive verso un punto di svolta, accelerando i cambiamenti connessi ai trend CASE (connectivity, autonomous driving, sharing mobility, electrification). Per approfondire le sfide e le opportunità derivanti da questa disruption, Deloitte ha avviato l’Automotive Virtual Think Tank: la nuova ed esclusiva iniziativa volta a stimolare un confronto virtuale sull’intera filiera automobilistica.

L’ evoluzione del settore verso l’agency model

La crescente disintermediazione nei processi di vendita sta influenzando il rapporto tra produttori e acquirenti nel mercato dell’auto. Questa dinamica richiederà un adattamento da parte delle concessionarie all’interno di uno scenario più flessibile. Nella terza edizione dell’Automotive Think Tank parliamo di questi mutamenti nel settore con:

  • Michele Crisci, Presidente di UNRAE e Amministratore Delegato Volvo Car Italia.
  • Alberto Di Tanno, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo Intergea.
  • Marco Santucci, Amministratore Delegato Jaguar Land Rover
  • Vincenzo Vavalà, Head of Sales Audi Italia.
  • Alberto Viano, Presidente ANIASA e Amministratore Delegato LeasePlan.

In un contesto mutevole, gli elementi che restano cardine per tutti gli attori della filiera sono la centralità del cliente e il brand value. Sia per le concessionarie che per le case automobilistiche questo passa per il rafforzamento di una partnership tra le parti, valorizzando al contempo le competenze dei rivenditori nel rapporto con gli utenti finali. A questo si aggiunge la sfida rappresentata dalle nuove soluzioni di mobilità alternativa e il ruolo crescente dell’autonoleggio.

Una visione di filiera per la ripartenza strategica del settore

In occasione della prima edizione dell’Automotive Virtual Think Tank, Deloitte ha avuto il piacere di poter ospitare e dialogare con:

  • Alfredo Altavilla, Presidente di Recordati, Senior Advisor di CVC Capital Partners e Consigliere di Telecom Italia;
  • Alberto Di Tanno, Presidente e AD di Gruppo Intergea;
  • Giorgio Marsiaj, Presidente dell’Unione Industriali Torino e di Sabelt;
  • Paolo Scudieri, Presidente di ANFIA e AD di Gruppo Adler e Massimo Venuti, AD di Endurance Overseas.

Il presente documento ha l’obiettivo di fornire una visione strategica di scenario articolata su cinque principali ambiti: il consolidamento della filiera, la trasformazione tecnologica del prodotto auto, la relazione con il cliente, l’evoluzione della mobilità e il dialogo con le istituzioni. Tematiche strategiche che sono state approfondite valorizzando gli insight emersi durante la panel discussion e le molteplici riflessioni espresse dai partecipanti per poi essere racchiuse in un white paper.

Scarica il white paper

Sfide e scenari evolutivi per la mobilità elettrica

I consumatori sono pronti al passaggio verso il nuovo paradigma della mobilità elettrica? Quale ruolo possono giocare le istituzioni in questo processo? Il secondo appuntamento ha rappresentato l’occasione per approfondire con la nostra community di esperti il trend sempre più rilevante della mobilità elettrica. Nell’ottica di stimolare il dibattito, promuovere il confronto e mettere a fattor comune le prospettive della filiera automobilistica e delle istituzioni, Deloitte ha avuto il piacere di ospitare e dialogare in questa seconda edizione con:

  • Alfredo Altavilla, Presidente di Recordati, Senior Advisor di CVC Capital Partners e Consigliere di Telecom Italia;
  • Alberto Di Tanno, Presidente e AD di Gruppo Intergea;
  • Maurizio Maggiore, DG Ricerca e Innovazione della Commissione Europea;
  • Paolo Scudieri, Presidente di ANFIA e AD di Gruppo Adler.

Gli insight raccolti durante la discussione hanno evidenziato quanto la mobilità elettrica rappresenti una tematica complessa, che solleva problematiche non solo ambientali ed ecologiche, ma anche economiche, tecnologiche, sociali, politiche e strategiche. Il presente documento ha l’obiettivo di fornire una visione di insieme, valorizzando gli elementi di riflessione e i diversi punti di vista espressi dai partecipanti.

Scarica il white paper
L'hai trovato interessante?