Analisi

From now on: L’impatto di COVID-19 sulla redditività e sulla posizione patrimoniale delle utility italiane

Il 2020 si presenta come un anno particolarmente complesso per il sistema economico nazionale a causa degli effetti di quello a cui ormai comunemente ci si riferisce come il “cigno nero”. In questo drammatico contesto, le utility si caratterizzano per una buona stabilità e bassa esposizione alle turbolenze dei mercati a causa della natura imprescindibile della domanda dei servizi erogati. Inoltre, fanno parte di un settore difensivo, strategico e non ciclico. Tuttavia, la pandemia covid-19 ha avuto un notevole impatto sulla loro performance.

L’Agenzia Internazionale dell’Energia ha definito la pandemia COVID-19 come “il più grande shock per il sistema energetico globale in oltre sette decenni, con il calo della domanda di quest’anno destinato a sminuire l’impatto della crisi finanziaria del 2008”.

Le utility italiane devono prepararsi a fronteggiare una crisi di liquidità, monitorando attentamente il possibile impatto sulla redditività e sulla solidità patrimoniale di:

  • La riduzione del fabbisogno di energia elettrica.
  • La contrazione dei prezzi dell’energia elettrica.
  • La serie di ritardi nei pagamenti e insolvenze da parte dei clienti.

I leader resilienti sono chiamati ad adattarsi rapidamente alla nuova normalità che si va delineando attraverso azioni concrete di mitigazione dei rischi. IL documento ne presenta alcune per rispondere in modo efficace alla crisi.

L'hai trovato interessante?