Insurance LAB

About us

Insurance LAB

Insurance Disruption e nuove tecnologie

Digital Insurance Ecosystem – Tecnologie Disruptive e Innovazione

La tecnologia sta trasformando il settore assicurativo richiedendo una nuova gamma di prodotti e servizi. In una società sempre più connessa e integrata con le ultime innovazioni, le compagnie di assicurazione focalizzeranno la loro attenzione sul come rimanere leader del settore, così come profittevoli. A tal proposito è di fondamentale importanza valutare gli elementi che possono determinare una “disruption” del settore assicurativo e come questi possono avere un impatto sull’intero mercato.

Disruption

Il termine “Disruption” descrive un processo attraverso cui un prodotto o un’applicazione prende inizialmente piede ai margini del mercato e di lì inizia un’inarrestabile ascesa, sorpassando competitors affermati. Attraverso programmi di accelerazione specificatamente orientati ad imprenditori Insurtech e l’impego di nuovi talenti, le compagnie di assicurazione possono sbloccare il vasto potenziale del settore.
Fatte queste premesse, il settore assicurativo sta probabilmente affrontando la “disruption” più di ogni altra industria. Molti player del settore infatti vedono la crescita esponenziale della digitalizzazione come una minaccia per il loro business, ed in particolare l’entrata di start-up innovative FinTech/Insurtech. Queste società infatti hanno come core business l’impiego di tecnologia per rendere i servizi finanziari più efficienti e sorpassare gli operatori che fanno meno affidamento sulle nuove tecnologie. Alcuni esempi di tecnologie disruptive possono essere: Robotics, Cognitive Automation, Robo-Agents/Advisors, Chatbot…

Analytics

Le aziende di ogni dimensione stanno cercando di dominare, monetizzare e comprendere l’utilizzo dei dati a loro disposizione. Gli specialisti di Business Analytics analizzano questi dati ed aiutano a creare e rifinire strategie per fornire consigli che permettano decisioni informate. I servizi di Business Analytics forniscono inoltre strumenti di analisi dei dati realizzati su misura e pronti per un immediato impiego che migliori l’utilizzo dei dati all’interno delle aziende. A partire dai successi ottenuti dall’analytics, i leader di molte organizzazioni stanno iniziando a muoversi nella direzione di creare organizzazioni guidate da valutazioni basate sui dati. In questo contesto, le aree principali che possono essere migliorate sono Predictive analytics, Customers Analytics, Operational Analytics, Big Data and Advanced Analytics.

Internet of Things

L’Internet of Things (IoT) è sicuramente uno dei trend tecnologici più interessanti. Quest’espressione si riferisce ad un mondo di dispositivi intelligenti e connessi che generano dati utili all’automazione dei processi di business e rendono possibile l’introduzione di nuovi servizi. Gli esperti del settore ritengono che l’industria assicurativa sarà soggetta in futuro a profondi cambiamenti grazie all’adozione di questi dispositivi. Emergeranno nuovi modelli di business, nuove prospettive e stream di fatturato. Funzioni chiave per il settore assicurativo, quali la valutazione dei rischi e i processi di vendita verranno reinventati. Le partnership con i produttori di smart devices, i fornitori di analytics, gli operatori delle telecomunicazioni, i produttori di software e finanche i competitors permetteranno alle compagnie di assicurazione di creare vantaggi competitivi, nuove fonti di incasso e nuovi modelli di business. Alcuni esempi possono essere i wearables, le smart-homes, gli smart-business, le black-box e le coperture basate su dispositivi IoT.

Mobility

La mobilità è qualcosa di più che l’ultimo step dell’innovazione. Si tratta di una forza che sta radicalmente rimodellando i modelli operativi, di business e i mercati stessi. Le compagnie assicurative stanno portando la mobilità nel loro business identificando nuove opportunità di utilizzo. Trarre vantaggio dalla potenza dei dispositivi mobile richiede alle compagnie di mettere in piedi un’efficiente rete di comunicazione tra clienti agenti e management. Le compagnie che adottano proattivamente tecnologie mobile sono in condizioni di condurre il business in maniera semplificata e immediata e stanno mostrando miglioramenti nella fedeltà dei loro clienti. Similmente queste applicazioni mobile mettono le compagnie in condizione di poter offrire informazioni molto ricche, non solo al management, ma anche ai propri dipendenti, come per esempio i liquidatori. Il futuro della mobility include auto controllate da sensori, auto a guida autonoma, app mobile e droni.

Tech Transformation

La trasformazione tecnologica non riguarda solo l’evoluzione di quanto già esiste, ma coinvolge anche la determinazione del giusto portafoglio di tecnologie per condurre il business in maniera efficiente. Questa trasformazione include le esigenze del cliente e tutta quella serie di tematiche che ruotano intorno alle nuove tecnologie, come per esempio il cloud computing, il cyber risk e i comparatori online. Allo stesso modo, essa riconosce il potenziale commerciale del portare avanti procedure di efficientamento sia su prodotti attuali sia su nuove opportunità di mercato. Le tecnologie digitali, come i social networks e i telematics, continueranno a trasformare i processi di assicuratori, riassicuratori e brokers e questo mondo sempre più interconnesso altererà l’intera catena del valore dell’industria assicurativa. È imperativo quindi per le compagnie assicurative identificare i trend, i giusti piani e i giusti partner per muoversi con rapidità nell’incorporare le novità all’interno della cultura d’impresa con l’obiettivo di sopravvivere e prosperare. I trend chiave in questo contesto sono rappresentati dall’Intelligenza Artificiale, gli strumenti di Machine Learning, l’automatizzazione dell’underwriting, il cloud computing e le tecnologie digitali.

La trasformazione della professione dell’attuario

Insieme alle nuove tecnologie che prendono piede, la professione attuariale sta cambiando drasticamente e stanno emergendo nuove opportunità per gli attuari interessati ad occupare nuovi ruoli. Gli incarichi dell’attuario infatti diventano sempre più ampi con molte possibilità di muovere il proprio focus su attività a più alto valore aggiunto. Questo spostamento verso analisi strategiche avanzate, le quali richiedono abilità sofisticate, comunicazione chiara e conoscenza del business, sono le forze che guidano questo cambiamento nella professione attuariale. Le nuove tecnologie elencate stanno trasformando il lavoro dell’attuario nei seguenti modi:

  • Facilitando la raccolta e la preparazione dati – Queste tecnologie preparano efficientemente i dati per le analisi, includendo la pulizia, l’organizzazione, le analisi e i risultati chiave. Nel futuro gli attuari impiegheranno meno tempo su questi processi in favore di un focus aumentato sulla generazione di informazioni utili al business. 
  • Permettendo nuove analisi e calcoli– Le nuove tecnologie sono programmate per eseguire calcoli che sebbene non complicati sarebbero tediosi e ripetitivi. Quest’area è quella che ad oggi ha visto più automazione, e l’uso della potenza di calcolo diventerà sempre più comune man mano che i nuovi modelli ed i nuovi strumenti analytics verranno adottati all’interno dei processi attuariali.
  • Migliorando i processi relativi alla reportistica – Le nuove tecnologie possono automatizzare la reportistica attuariale grazie ad insiemi di regole, al machine learning e alle capacità di generazione di linguaggio naturale. 
Definire l’attuario del futuro

Se alcune persone esprimono qualche incertezza riguardo questi cambiamenti, per altri essi rappresentano opportunità irripetibile. Infatti, gli attuari che prenderanno parte al cambiamento matureranno nuove abilità ed aumenteranno il proprio valore agli occhi delle organizzazioni per cui lavorano. Tutto questo parte da un cambio di mentalità da data steward a business strategist. Piuttosto che semplicemente produrre numeri infatti, l’attuario deve imparare ad utilizzare i dati per generare informazioni utili al business, servendo da ponte tra le aree tecnologiche e strategiche di una compagnia. Per far ciò gli attuari devono migliorare la loro già considerevole fluency con i numeri ed aumentare la loro già profonda conoscenza del business. Questo vuol dire applicare le abilità attuariali non solo alle attività più tradizionali come la compliance e il risk management, ma anche ad altre come:

  • Analizzare le sfide che il mercato pone alla compagnia
  • Aiutare la propria compagnia a decidere su quali prodotti focalizzarsi e quali sono i canali migliori per distribuire tali prodotti
  • Fornire consigli riguardo la profittabilità, la massimizzazione dei rendimenti per gli azionisti così come l’entrare nei giusti mercati al giusto prezzo.
L'hai trovato interessante?