Insight

L’integrità dei dati di trading

Deloitte ed Eternity Wall utilizzano un protocollo di notarizzazione su blockchain 

Una soluzione innovativa compliant con le regolamentazioni europee e americane per le istituzioni finanziarie.

Explore Content

Assicurare l’integrità dei dati delle transazioni finanziarie utilizzando la blockchain al fine di garantirne la loro immutabilità verso le autorità di vigilanza:
è questo l’obiettivo del PoC (Proof of Concept) sviluppato da Deloitte con Intesa Sanpaolo, in partnership con la startup Eternity Wall. Il PoC è volto ad identificare opportunità di innovare le modalità con cui la banca risponde alle nuove normative internazionali.

L’obiettivo del PoC è di verificare l’integrità delle informazioni, relative alle transazioni finanziarie, usando un codice non-reversible (l’hash value) pubblicato sulla blockchain, ottenendo così dei timestamps (impronte digitali dei dati) immutabili nel tempo. Le caratteristiche della blockchain potrebbero consentire, in futuro, attraverso queste impronte digitali di dati, di ridefinire il ruolo di soggetti che ad oggi garantiscono la validità e la conservazione dei dati.

Il PoC è nato per verificare la possibilità di cambiare il modo con cui rispondere alle normative americana ed europea che in questo ambito richiedono l’archiviazione su dispositivi non riscrivibili e non cancellabili dei dati relativi a transazioni finanziarie per salvaguardarne l’immutabilità. “Coniugare la tecnologia blockchain con la compliance alle normative, americana ed europea, sulle istituzioni finanziarie, sintetizza al meglio la nostra gamma di servizi di consulenza” ha commentato Paolo Gianturco, Partner Deloitte. “I servizi di notarizzazione sono fondamentali per l’adozione delle distributed ledger technologies nei processi di business: questo risultato, ottenuto in uno degli ambiti più regolamentati al mondo, è molto promettente per ulteriori applicazioni anche in altri settori”.

“Gli approcci dei servizi di notarizzazione tradizionali si basano sulla fiducia nelle controparti e richiedono processi operativi complessi che implicano rischi e costi elevati”, dice Riccardo Casatta, CEO di Eternity Wall. “Al contrario l’utilizzo di OpenTimestamps, lo standard di mercato emergente, open-source, sviluppato dall’esperto di sicurezza Peter Todd e al quale contribuisce Eternity Wall, garantisce l’indipendenza da qualunque provider e una maggior sicurezza complessiva”.

Secondo Carlo Brezigia, Responsabile dell’Information Security di Intesa Sanpaolo, “I dati utilizzati nel PoC sono stati elaborati per produrre un identificativo univoco sintetico – detto hash o digest – equivalente all’impronta digitale dell’input. Questa impronta digitale è stata legata ad una transazione blockchain e, conseguentemente, registrata sulla stessa: l’immutabilità garantita dalla struttura della blockchain fornisce un timestamping solido e inoppugnabile che proverà sempre, senza possibilità di dubbio, l’esistenza di un certo dato in un suo specifico stato e in un preciso momento.

“Il Centro per l’Innovazione di Intesa Sanpaolo sta sperimentando il potenziale della tecnologia blockchain da due anni” ha detto Gianni Cavallina, Responsabile dell’Acceleratore Innovazione Retail di Intesa Sanpaolo, “La tecnologia blockchain viene affrontata da diverse prospettive e in tutte le sue declinazioni: sia pubbliche sia private. In particolare, considerando le blockchain pubbliche, stiamo sperimentando l’applicabilità di diversi casi d’uso astraendosi dal valore della valuta digitale sottostante. La notarizzazione dei dati è una delle applicazioni più interessanti. In questo caso ricorriamo alla sicurezza e all’immutabilità fornite nativamente, dalle blockchain pubbliche per rispondere con ancora maggior efficacia ai requisiti regolamentari e questo PoC ne ha confermato le possibilità.”

English version

Deloitte and startup Eternity Wall are able to ensure integrity of trading data using a blockchain notarization protocol. An innovative solution in compliance with US and European Regulation for financial institutions.

Ensure integrity of trading data using a blockchain for notarization in order to guarantee their immutability to supervisory:this is the Proof of Concept (PoC) developed by Deloitte with Intesa Sanpaolo and in partnership with the startup Eternity Wall.This is intended to identify opportunities to innovate the ways in which the bank makes responsive to new international regulations.

The PoC’s goal is to verify the integrity of the information related to financial transactions using a non-reversible code (a hash value) into transactions published on the blockchain, producing immutable timestamps. The characteristics of the blockchain might allow in the future - through temporal markers - to replace the presence of a warrantor, usually called to ensure the validity of the data and arrange for its conservation.

The PoC was born to verify the possibility of changing the way to response to US and European Union (EU)regulation requiring to store on non-rewritable and non-erasable devices all the trading data and to ensure their immutability.

“Combining blockchain technology and compliance with US and EU regulation for financial institutions makes the best out of our diverse consulting services,” commented Paolo Gianturco, Deloitte Partner. “Notarization services are crucial for the adoption of distributed ledger technology in business processes: this result, achieved in one of the most regulated environment, is very promising for applications to other sectors.”

“Approaches using traditional notarization services would rely on trusted counterparties and require complex operational processes, implying higher costs and risks,” said Riccardo Casatta, CEO of Eternity Wall. “Instead the use of OpenTimestamps, the rising open-source market standard for timestamps contributed by Eternity Wall and developed by security expert Peter Todd, guarantees the independence from any provider and higher security.”

According to Carlo Brezigia, Information Security Officer at Intesa Sanpaolo, “Relevant data has been hashed to produce a short unique identifier – a digest – equivalent to its digital fingerprint. This fingerprint has been associated to a blockchain transaction and hence registered on the blockchain: the blockchain immutability provides robust non-refutable timestamping that will always prove without any doubt the existence of that data in that specific status at that precise moment in time.”

The Innovation Center of Intesa Sanpaolo is testing the potential of blockchain technology since two years ago.” said Gianni Cavallina, Retail Innovation Accelerator Officer at Intesa Sanpaolo, “Blockchain technology is approached from different perspective and in all of its declinations: public and private. In particular, considering public blockchains, we are exploring the applicability of different use cases, abstracting from the value of its native digital currency. Notarization is one of the most interesting application. In this case we can leverage the security and immutability provided by design by public blockchains in order to respond more efficiently to regulatory requirements and this PoC has confirmed the opportunities. 

Explore Content

L'hai trovato interessante?