Innovation Survey

Comunicati stampa

L’innovazione in Europa

L’indagine Deloitte 2019

L’88% delle aziende europee prevede di aumentare gli investimenti in innovazione. Il 60% delle imprese italiane non teme la perdita di posti di lavoro.

L’innovazione in Europa

Un’indagine che punta ad indagare il punto di vista di 760 aziende europee sui temi dell’innovazione e su come le tecnologie digitali possono valorizzare l’innovazione in chiave strategica.

L’innovazione in Europa è più viva che mai

Lo confermano i 105.635 brevetti registrati nel 2017 dall’Ufficio Brevetti Europeo: una cifra record e il doppio rispetto a dieci anni fa. L’Europa è ancora un centro di innovazione per sette su dieci categorie principali individuate nelle registrazioni di nuovi brevetti. Cede però il passo a Stati Uniti e Asia nella corsa all’innovazione in ambiti chiave quali la tecnologia informatica e la comunicazione digitale.

Analisi dati e cloud computing le principali tecnologie al servizio dell’innovazione

Se oggi gli investimenti in analisi dei dati (69%) e cloud computing (62%) sono già avanzati, nei prossimi anni l’attenzione si concentrerà anche sull’intelligenza artificiale (43%), che l’indagine Deloitte prevede gioverà a due imprese su tre nel settore assicurativo e una su due nei settori di prodotti e servizi industriali, retail e tecnologia.

I robot non ruberanno posti di lavoro: Italia e UK le più ottimiste

La maggior parte delle aziende europee ritiene che le tecnologie avanzate non incideranno negativamente sulla forza lavoro in essere. Infatti, il 41% delle imprese prevede un aumento dell’organico a tempo pieno e il 29% ritiene rimarrà invariato. Italia e Regno Unito sono i paesi più ottimisti: il 60% delle realtà italiane e il 58% delle inglesi immaginano un incremento delle risorse umane impiegate in azienda.

Scarica il report completo

L'innovazione in Europa

Vuoi approfondire i temi del report?
Scarica l'abstract oppure compila il form per avere il report completo

L'hai trovato interessante?