Soluzioni

L’IFRS 15 modifica il profilo di riconoscimento dei ricavi

Contesto e punti di attenzione

Uno Standard unico per la contabilizzazione dei ricavi su scala mondiale

I principi contabili internazionali (International Financial Reporting Standards - IFRS) costituiscono il quadro degli standard contabili obbligatoriamente applicabili per le società quotate in oltre 105 paesi, tra cui i membri dell'Unione Europea a partire dal 2005.

 

Da oltre 40 anni, lo IASB (International Accounting Standards Board), è l'organismo deputato allo sviluppo degli IFRS e mira ad integrare e modificare tali standard al fine di migliorare la qualità e la comparabilità dei bilanci

 

Ad oggi, le disposizioni esistenti nei principi contabili internazionali (IFRS) e americani (US GAAP) concernenti la rilevazione dei ricavi potrebbero essere divergenti in alcuni settori, dando luogo a diverse interpretazioni contabili per operazioni economicamente simili. Così la pubblicazione dell’IFRS 15 - Revenue from Contracts with Customers, nuovo standard internazionale che detta le regole per il riconoscimento dei ricavi, si iscrive nel solco del progetto di convergenza tra IFRS e US Gaap  e rappresenta il culmine di molte discussioni avviate fin dai primi anni del 2000 tra lo IASB e il FASB, organismo deputato all’elaborazione dei principi contabili americani.

 

Misurate l'impatto del nuovo standard internazionale per il calcolo e la contabilità del vostro fatturato, richiedendo gli approfondimenti relativi al vostro settore.
(Compila il form di richiesta per ricevere il materiale)

 

IFRS 15

Il nuovo Standard comune ai principi contabili IFRS e US GAAP (con qualche limitata eccezione) a decorrere dal 1 gennaio 2018 sostituirà lo IAS 18 Ricavi, IAS 11 Commesse, e le interpretazioni attualmente in vigore (IFRIC 13 — Programmi di fidelizzazione della clientela, IFRIC 15 Accordi per la costruzione di immobili, IFRIC 18 Cessioni di attività da parte della clientela  e SIC 31 Ricavi — Operazioni di baratto comprendenti attività pubblicitaria) oltre una moltitudine di guide specifiche US GAAP.

 

L’IFRS 15 propone un processo di contabilizzazione dei ricavi in cinque tappe:

 

  1. Identificazione del (dei) contratto (i) con il cliente
  2. Identificazione delle differenti performance obligations (definite come le promesse di trasferimento di beni/servizi al cliente) all’interno del contratto
  3. Determinazione del prezzo della transazione
  4. Allocazione del prezzo della transazione tra le differenti performance obligations
  5. Rilevazione dei ricavi in base all’adempimento delle performance obligations

L’IFRS 15 stabilisce il principio fondamentale per il riconoscimento dei ricavi nel trasferimento al cliente del controllo del bene/servizio promesso, per un importo pari al corrispettivo che la società si aspetta di ricevere dal cliente.

 

Questo principio si arricchisce con precise indicazioni che potrebbero modificare le regole di contabilizzazione dei ricavi. Queste regole sono particolarmente dettagliate su temi quali:

 

  • L'identificazione dei diversi elementi contrattuali (e delle performance obligations) concordati con i clienti da contabilizzare in maniera separata,
  • Il concetto di trasferimento del controllo protratto nel tempo al fine del riconoscimento progressivo dei ricavi,
  • La valutazione del prezzo della transazione con l'inclusione o meno della remunerazione variabile,
  • L'allocazione del prezzo alle diverse performance obligations,
  • La contabilizzazione delle licenze
  • La contabilizzazione degli oneri connessi all'ottenimento dei contratti con i clienti.

Il fatturato è un indicatore chiave per la performance di una società, l'impatto dell'entrata in vigore del nuovo Standard dovrebbe essere oggetto di un'analisi approfondita e tempestiva, al fine di anticipare al meglio le implicazioni operative dell’IFRS 15.

 

L’IFRS 15 può avere più o meno impatti sul  fatturato di una società in funzione del settore di attività e influenzare altre aree operative della società (redazione di contratti, misura delle performance, comunicazione finanziaria, ecc ...).

 

Prima diagnosi: il vostro settore ne sarà impattato?

Informazioni relative all’implementazione dell’IFRS 15 per settore:

  • Healthcare providers
  • Life Science
  • Investment management
  • Chemicals
  • Power
  • Banking and securities
  • Travel, hospitality and Leisure
  • Aereospaziale
  • Mining
  • Automotive
  • Media
  • Beni di consumo
  • Telecomunicazioni
  • Immobiliare
  • Beni industriali
  • Distribuzione
  • Tecnologie

 

Italian IFRS Centre of Excellence

Massimiliano Semprini

Massimiliano Semprini

Partner - Italian IFRS Centre of Excellence Leader

Massimiliano Semprini è entrato a far parte dell’organizzazione nel 1999, dedicandosi alla revisione contabile. Distaccato dal 2008 al 2010 presso Deloitte LLP (UK) – nell’IFRS Centre of Excellence di... More

Matteo Ogliari

Matteo Ogliari

IFRS Specialist

Matteo Ogliari fa parte del network Deloitte dal 2005; dedicandosi alla revisione contabile ha acquisito una conoscenza approfondita dei principi contabili nazionali (ITAGAAP), internazionali (IFRS) e... More

Andrea Cannavò

Andrea Cannavò

Partner

Andrea Cannavò fa parte del network Deloitte dal 2001. E’ stato distaccato dal 2006 al 2010 presso Deloitte & Touche LLP (US), nel Global IFRS & Offerings Services di New York, dove si è occupato di a... More