Soluzioni

Plastic Tax

Competere in un mondo “Plastic-Free”

Con la legge di Bilancio 2021, come modificata dal decreto c.d. “Sostegni-bis”, è stata fissata al 1° gennaio 2022 l’entrata in vigore della Plastic Tax in Italia, in linea con la Strategia Europea per la plastica, che punta ad istituire un’economia circolare in cui la progettazione e la produzione di plastica rispondano pienamente alle esigenze di riutilizzo, riparazione e riciclaggio. Deloitte ha disegnato un approccio integrato Tax & Consulting per rispondere alle nuove normative e creare vantaggi competitivi.

L’obiettivo della “Strategia europea per la plastica nell’economia circolare” è trovare una soluzione per la crescente produzione e dispersione di rifiuti di plastica nell’ambiente in cui viviamo. L’Europa si prefigge di evitare di disperdere la plastica nell’ambiente, raggiungendo la riciclabilità di tutti gli imballaggi di plastica entro il 2030. L’Italia ha attuato lo spirito del legislatore unionale introducendo la «Plastic Tax», che mira a ridurre il consumo di prodotti di plastica monouso.

La “Plastic Tax” si applica al consumo dei manufatti con singolo impiego, detti “MACSI”, salvo talune eccezioni. Tipicamente si tratta di imballaggi “usa e getta” realizzati con l’impiego anche parziale di materie plastiche costituite da polimeri organici di origine sintetica e destinati a contenere, proteggere o consegnare merci o prodotti alimentari. Sono considerati MACSI anche i semilavorati e le preforme, realizzati integralmente o parzialmente con materie plastiche e impiegati nella produzione di MACSI.

Sono esempi di MACSI le bottiglie in plastica, le buste e le vaschette per gli alimenti (es. vasetti per lo yogurt), i contenitori in Tetrapak utilizzati per i prodotti alimentari liquidi come il latte e le bibite, i contenitori per detersivi, gli involucri di auricolari, maglioni e qualsiasi altra merce, ma anche il polistirolo utilizzato per proteggere gli elettrodomestici imballati, il pluriball che avvolge gli oggetti acquistati online, i film in plastica utilizzati per avvolgere i materiali sui pallet, i tappi delle bottiglie o delle marmellate, etc. etc.

I soggetti obbligati a versare la Plastic Tax sono diversi: per i MACSI fabbricati in Italia, il fabbricante o il committente, cioè il soggetto che richiede la fabbricazione di MACSI in conto lavoro; per i MACSI provenienti da altri Paesi dell’Unione europea, il soggetto che acquista MACSI nel caso di vendite B2B o il cedente nel caso di vendite B2C a consumatori privati in Italia; per i MACSI provenienti da paesi terzi invece, l’importatore.

La Plastic tax ha impatti sull’intera Value Chain aziendale. Per tutti gli operatori della filiera sarà necessario quantificare gli impatti della nuova imposta sul proprio business e adeguare i processi e sistemi informativi agli obblighi di compliance che dovessero sorgere per i soggetti obbligati.
Deloitte è già al fianco delle principali aziende consumer per aiutarle a comprendere le l’evoluzione di questa normativa e comprendere quali saranno gli impatti per il loro business. Sulla base della nostra esperienza nell’ambito Consumer abbiamo disegnato un approccio integrato Tax & Consulting dedicato alla trasformazione dettata dalle nuove normative.

Scarica la Brochure

Approccio Deloitte

Awareness & Preparation

Cos’è la Plastic Tax e quali sono i principali effetti che avrà sull’azienda?

Obiettivo: dare trasparenza sulle nuove normative ed identificare le implicazioni sulla strategia, processi e sistemi d’azienda

Impact Analysis

Che impatto hanno le nuove normative sul business?

Obiettivo: impact assessment della Plastic Tax sulla Value Chain e quantificazione dell’imposizione fiscale

Transformation Roadmap

Quali iniziative mettere in campo per mitigare gli effetti della Plastic Tax?

Obiettivo: definire gli obiettivi aziendali e il piano di trasformazione per mitigare gli effetti

Execution

Come adeguarsi per tempo alla normativa assicurando la business-continuity?

Obiettivo: implementare le azioni di remediation per assicurare l’adeguamento normativo e la business continuity

Key contacts

Pierpaolo Mamone

Pierpaolo Mamone

Consumer Products Sector Leader

Pierpaolo è Partner di Monitor Deloitte e Consumer Products Sector Leader in Deloitte Consulting. Ha più di 15 anni di esperienza in consulenza strategica, in diversi settori industriali e dei servizi... More

Pier Paolo Ghetti

Pier Paolo Ghetti

Partner Studio Tributario e Societario

Pier Paolo è Partner dello Studio Tributario e Societario Deloitte – Società tra Professionisti ed è responsabile per l’Italia del team Global Trade Advisory. Specializzato nella consulenza sui divers... More

Fabio Tullio Coaloa

Fabio Tullio Coaloa

Partner Studio Tributario e Societario

Fabio Tullio è Partner dello Studio Tributario e Societario Deloitte, Service line VAT&Indirect taxes. Avvocato, si è specializzato nella consulenza in materia di IVA, imposte indirette e diritto doga... More

Key contacts

Daniele Pantaloni

Daniele Pantaloni

Partner Deloitte Consulting

Daniele è Partner di Deloitte Consulting, Enterprise & Technology Performance | SAP. Ha maturato un’esperienza professionale nella consulenza alle imprese di oltre 20 anni, focalizzandosi nell’analisi... More

Francesco Rizzo

Francesco Rizzo

Emerging ERP Solutions Leader

Francesco has more than twenty years of experience in application consulting and in the design, build and deployment of ERP systems. Recently he started and led a Business Unit focused on Microsoft AX... More

Ponziano Ciampi

Ponziano Ciampi

Oracle Service Line Director

Ponziano è Director della Service Line Oracle. Dopo oltre 15 anni come Amministratore Delegato in diverse società italiane di servizi professionali e software house, Ponziano è entrato in Deloitte con... More